Puoi contattarci QUI

ABBIAMO BISOGNO ANCHE DEL TUO AIUTO

SERVONO FINANZIAMENTI PER I RICORSI! QUALSIASI DONAZIONE E' IMPORTANTE.
Di seguito il codice IBAN per una vostra donazione...

IT94Y0501802800000000137319

sabato 22 gennaio 2011

Lega Nord Mozione Regione Umbria 21 Gennaio 2011

(ASCA) - Perugia, 21 gen - Al fine di ''contrastare la realizzazione in una vasta fascia dell'appennino regionale del gasdotto Brindisi-Minerbio'', il capogruppo della Lega Nord nel consiglio regionale dell'Umbria, Gianluca Cirignoni presenta una mozione con la quale sollecita il Consiglio a far impegnare la Giunta affinche' prenda posizione sulla vicenda sostenendo gli enti locali ed i comitati di cittadini che si oppongono al progetto di realizzazione dell'opera.

L'esponente della Lega sollecita l'individuazione di un altro tracciato ''piu' sicuro e con minore impatto ambientale ed economico, quale ad esempio quello che prevede la posa della tubatura sul fondale dell'Adriatico''. Cirignoni chiede inoltre che l'Esecutivo regionale ''appoggi il ricorso presentato per la violazione delle norme comunitarie in materia di Unica Valutazione di impatto ambientale e di valutazione ambientale strategica''.

Il capogruppo regionale della Lega Nord dice, infine, di condividere ''in pieno'' quanto espresso dal vicepresidente del Consiglio regionale dell'Umbria, Orfeo Goracci, in merito alla necessita' di promulgare leggi regionali che diano piu' peso agli enti locali, e meno alle multinazionali, quando si realizzano opere che sono cosi' impattanti dal punto di vista ambientale, sociale ed economico, e che mettono a repentaglio la sicurezza delle popolazioni che vivono nei territori interessati alla loro costruzione''.

Nessun commento: