Puoi contattarci QUI

ABBIAMO BISOGNO ANCHE DEL TUO AIUTO

SERVONO FINANZIAMENTI PER I RICORSI! QUALSIASI DONAZIONE E' IMPORTANTE.
Di seguito il codice IBAN per una vostra donazione...

IT94Y0501802800000000137319

martedì 3 novembre 2015

Centrale Snam, altra bocciatura

Centrale Snam, altra bocciatura
Ordine del giorno in consiglio: no anche all’impianto elettrico
02 novembre 2015
SULMONA. No alla centrale della Snam, nemmeno in versione elettrica. Il consiglio comunale ha ribadito il no al progetto della multinazionale del gas, bocciando l’apertura mostrata dalla Regione sulla presunta modifica all’impianto. L’assise civica ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno presentato dai consiglieri comunali di minoranza Mimmo Di Benedetto, Luigi La Civita e Alessandro Lucci.
«Il consiglio comunale ribadisce, per le motivazioni contenute nelle sette deliberazioni adottate finora, la propria contrarietà all’opera unitariamente intesa di metanodotto e centrale di compressione, anche nel caso in cui fosse previsto, per la centrale, un sistema di propulsione diverso dalla turbocompressione» è quanto viene riportato nel documento «e chiede alla Regione di mantenere ferma la propria posizione di contrarietà all’opera, astenendosi dall’adottare qualsiasi provvedimento che possa rimettere in discussione la negazione dell’intesa, sia per la centrale di compressione che per il metanodotto; di mettere in atto con determinazione ogni iniziativa, sia a livello istituzionale che politico, per far sì che il governo nazionale ottemperi a quanto deciso dalla commissione Ambiente della Camera dei deputati con la risoluzione del 26 ottobre del 2011 e finalmente istituisca il tavolo tecnico previsto dalla risoluzione stessa per disporre la modifica del tracciato al di fuori della dorsale appenninica, tavolo la cui attivazione è stata ripetutamente richiesta dalla Regione».
Secondo La Civita, Di Benedetto e Lucci «il cambio di alimentazione da gas ad energia elettrica della centrale che si vorrebbe far sorgere a Sulmona e che occuperebbe in località Case Pente spazi equivalenti a 12 campi di calcio non è affatto piaciuta all’intero consiglio. La linea politica è tracciata».(f.p.)

http://ilcentro.gelocal.it/laquila/cronaca/2015/11/02/news/centrale-snam-altra-bocciatura-1.12377196?ref=search

domenica 1 novembre 2015

Bel Paese addio!





Vi consiglio vivamente di leggere questo articolo, così tanto per soffrire un poco.
Il piccolo paese degli appennini fagocitato dalle grandi opere.

che cosa ne resterà? quanti di questi piccoli meravigliosi mondi in estinzione verranno divorati ferocemente e senza il minimo ripensamento dalle grandi opere? potete guardare la mappa del gasdotto per  capirne il numero. Ed una volta passato un mostro è facile che gli avvoltoi arrivino a divorarne i piccoli gioielli salvati. Ed è con questa sensazione di silenzioso abbandono che racconteremo ai nostri figli le storie di quei luoghi e di come con tanta disinvoltura sia stato DECRETATO di annientare il senso dei loro nomi tanto belli e poetici: monte dei sospiri - monte splendore.

NO TUBO