Puoi contattarci QUI

ABBIAMO BISOGNO ANCHE DEL TUO AIUTO

SERVONO FINANZIAMENTI PER I RICORSI! QUALSIASI DONAZIONE E' IMPORTANTE.
Di seguito il codice IBAN per una vostra donazione...

IT94Y0501802800000000137319

venerdì 14 dicembre 2012

Dopo il voto del Consiglio regionale sulla questione del tracciato del gasdotto Brindisi-Minerbio, il deputato Pd Walter Verini, che più volte si era occupato della questione portandola in Parlamento, ha rilasciato la seguente dichiarazione.


Dopo il voto del Consiglio regionale sulla questione del tracciato del gasdotto Brindisi-Minerbio, il deputato Pd
Walter Verini, che più volte si era occupato della questione portandola in Parlamento, ha rilasciato la seguente dichiarazione.

"Il voto con il quale il Consiglio regionale umbro ha chiesto la revisione del tracciato del gasdotto Brindisi-Minerbio
è un fatto di grande importanza. La massima assemblea elettiva della regione ha accolto così le richieste dei comitati,
di tanti cittadini, di tanti comuni e province. Si tratta di un voto coerente anche con i pronunciamenti parlamentari: in
due occasioni, infatti (voto unanime della Commissione Ambiente e pronunciamento d'aula) il Parlamento aveva chiesto
di lavorare per definire una revisione di un progetto di tracciato che - obiettivamente - rappresenta una
ferita all'ecosistema, prodotta anche in zone sismiche. Nessuno è contrario all'allestimento di gasdotti: quello che si contesta
è un tracciato che attraversa, appunto, zone sismiche, zone vincolate di interesse comunitario, dorsali di grande pregio
ambientale. Per questo, dopo il pronunciamento del Consiglio regionale e di altri consigli come quello abruzzese e marchigiano,
ci sono tutte le condizioni per approntare una riflessione seria per cercare di trovare soluzioni di tracciato alternative".

Nessun commento: