Puoi contattarci QUI

ABBIAMO BISOGNO ANCHE DEL TUO AIUTO

SERVONO FINANZIAMENTI PER I RICORSI! QUALSIASI DONAZIONE E' IMPORTANTE.
Di seguito il codice IBAN per una vostra donazione...

IT94Y0501802800000000137319

venerdì 19 febbraio 2010

ESPLOSIONE A CONDUTTURA METANODOTTO

Una violenta esplosione ha interessato un tratto della condotta di gas della societa Snam. Per fortuna in aperta campagna. La deflagrazione, di cui non si conoscono ancora le cause esatte, non ha
provocato vittime. Certo però che la paura è stata tanta, per i residenti e per chi da lontano vedeva la grande luce provocata dalle altissime lingue di fuoco che si sono levate verso il cielo. Una colonna davvero gigantesca, di almeno 50 metri, che ha divorato la vegetazione intorno, nonostante la pioggia battente. Sul posto sono immediatamente intervenuti i Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano, che hanno isolato la zona e impedito ai curiosi di avvicinarsi troppo all'inconsueto spettacolo. Diverse le squadre dei Vigili del Fuoco, che però hanno soltanto monitorato l'area, in attesa che le fiamme si spegnessero da sole, una volta interrotta l'erogazione del gas sulla condotta, isolata in quel tratto da parte dei tecnici della Snam. La società petrolifera proprio nella zona ha una centrale di compressione del metanodotto. Gli stessi tecnici oggi sono all'opera per una serie di sopralluoghi volti a determinare le cause esatte dell'esplosione, forse riconducibile ad una lesione della condotta a causa di un piccolo smottamento verificatosi nel terreno circostante.
 

Nessun commento: